folle-di-corsa-banner

Correre sul Red carpet più lungo al mondo


  UNA LIGURIA DA OSCAR In un sabato mattina di metà maggio ho camminato da Rapallo a Portofino (GE) su un tappeto rosso da record, in una passeggiata da oscar di 8,3 km in cui la vera star è stata la Riviera Ligure.
E sì, hai letto bene. Folle di corsa se l'è presa (quasi) con calma. 
Perché a correre sul Red carpet più lungo del mondo ci stavano già pensando altri.

red-carpet-record-rapallo-portofino

  DA RAPALLO A PORTOFINO Non siamo sul tappeto rosso della nemmeno troppo lontana Croisette di Cannes durante il Festival del cinema. Siamo sulla Riviera di Levante, con i comuni di Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino tutti uniti da un fil..ehm... un nastro rosso.
Lo scopo di questo infinito redcarpet è molto semplice: valorizzare quella che viene considerata una delle più belle passeggiate sul mare del mondo, inaugurare in grande stile un nuovo tratto di marciapiede "salvapedone" a Pagana e riportare l'attenzione sul Sentiero dei Baci di Portofino, destinatario in autunno di un bel restyling.

red-carpet-record-rapallo-portofino

E così dalla porta d'ingresso del Castello Cinquecentesco di Rapallo fino alla centralissima piazzetta Martiri dell'Olivetta di Portofino, è stato tracciato il lunghissimo percorso di velluto rosso inaugurato lo scorso 29 aprile con la "Camminata di Primavera". 
In quest'occasione, alla presenza di autorità e migliaia di cittadini, turisti e curiosi, il red carpet è stato misurato da un notaio. Il risultato di 8332 metri lo rende il tappeto rosso senza interruzioni più lungo del mondo.
il nastro rosso rimarrà a sottolineare il percorso tra Rapallo e Portofino fino alla fine di giugno.

red-carpet-record-rapallo-portofino

  COSA NE PENSO Il tappeto rosso da record è gratuito, sempre aperto, non ci sono code o folle oceaniche ed è in gran parte privo di barriere architettoniche. Rapallo, Santa Margherita Ligure, Portofino e i piccoli paesini intermedi (Paraggi e Pagana) rappresentano perfette aree relax durante la camminata. Per chi invece avesse paura soprattutto degli 8 km del ritorno, si può sempre tornare al punto di partenza con un bus di linea. Ovviamente, è letteralmente impossibile perdersi. Consiglio di camminare sul red carpet di prima mattina.

red-carpet-record-rapallo-portofino

Impossibile raccontarti quale siano i punti più belli, panoramici o ricchi di storia... rischierei di non concluderei mai questo post. Promontori, mare, insenature, borghi, carruggi, verde, ville liberty, giardini, mare, raffinati hotel extralusso, scogliere, torri, mare, montagne, moli, verde, mare, mare e mare sempre diverso. 
Posso solo dirti che il magnifico blu-azzurro-verde della riviera entra in sintonia perfetta con il lunghissimo serpentone rosso del tappeto. 
  
red-carpet-record-rapallo-portofino

  C'E CHI CORRE E come ti ho detto, non sono stato io. 
Certo, qualche allungo sul red carpet in favore di macchina fotografica l'ho fatto, ma c'è chi mi ha "battuto". 
Infatti, utilizzando un gioco di parole cardine di questo blog, Folle di corsa ha incontrato le folle di corsa.
Ecco uno che fa jogging. 
Poi un'altra podista.

red-carpet-record-rapallo-portofino

Qui c'è un gruppetto di runner in rapido spostamento e là qualcuno che fa stretching
Cosa serve che anche io mi metta a correre? Tanto ogni due per tre sono costretto a fermarmi perché, malgrado siamo noi quelli ad essere sul tappeto rosso più lungo del mondo, i flash e le attenzioni sono tutte per la Riviera Ligure che ci sta attorno. 
Concordi?


Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

Il Palio dei Fiaschi a Pozzuolo Umbro

Magione e il Palio del Giogo



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....