folle-di-corsa-banner

Niente Breaking2. Niente social maratona sotto le 2 ore


  APPREZZIAMO IL TENTATIVO La Nike, dopo il tanto impegno profuso nell'operazione #Breaking2, per soli 25 secondi non è riuscita a disintegrare il muro delle 2 ore in una maratona. 
Ma come dovremmo sentirci davanti a questa sfida fallita per poco da Eliud Kipchoge a Monza nella mattinata di sabato 6 maggio? Boh, non lo so. 
Di certo Folle di corsa ha apprezzato questo tentativo di record. E ha anche apprezzato il tentativo di #Breaking2 Together la social maratona sprint a cui ha preso parte la sera prima in Piazza Duomo a Milano.

breaking2-nike-Milano

  QUA NON SI PARLA di preparazione e tecnicismi legati a questo assalto Nike alle 2 ore di maratona. Qui non si danno nemmeno giudizi in merito alla fattibilità dell'impresa o si analizzano metro per metro e secondo per secondo i 42 km e 195 m di Kipchoge.
Folle di corsa infatti non vuole darti tutte quelle informazioni che potresti trovare su ben più autorevoli portali podistici come, tanto per citarne qualcuno, RunLovers, Correre, Runner451 o AtletiDisagiati.

breaking2-nike-Monza

Qui non si parla, per intenderci, di una ditta letta "Naik" o "Naiki", ma della Vittoria Alata della mitologia greca. E qui non si parla nemmeno di 42,195 km di corsa, ma del commemorare il fatale sforzo del messaggero greco che nel 490 a.C. dalla Piana di Maratona corse tutto d'un fiato fino ad Atene per dare la notizia della vittoria sui Persiani.
Qui si parla invece di #Breaking2 Together (vai a Breaking2 together, la social maratona sprint di Milano), l'antipasto al tentativo di record che la sera della vigilia ha visto in Piazza Duomo a Milano una social maratona ultra-spezzettata, composta da 333 podisti e frazioni di 42 metri da ripetere per 3 volte.

breaking2-together-nike-Duomo

  SETTE MENO Non te la prendere se sbologno il caro Filippide in così poche parole, ma secondo me egli meriterebbe almeno un post tutto suo. 
E nemmeno la Nike dovrebbe prendersela se scrivo sul registro di classe un sette meno sulla casella dell'evento di lancio di #Breaking2.
Infatti, per essere un'idea geniale di un celeberrimo marchio sportivo internazionale, l'ho trovata poco pubblicizzata, organizzata frettolosamente e un po' caotica. 

breaking2-together-nike

  FOLLE DI CORSA No, anche se può dire "io c'ero", non stiamo parlando di questo blog.  
Le Folle di corsa sono quelle che hanno sfrecciato a più non posso avanti e indietro nella straordinaria cornice di Piazza Duomo, in una staffetta infinita a suon di cinque, selfie, incitamenti e divertimento.

breaking2-together-nike-cambio

E ovviamente non mi riferisco solo ai 333 che dovevano correre ognuno per 3 volte, ma anche dei personaggi famosi e dei componenti dello staff, tutti poco alla volta scesi in pista a scattare. 
E per quei 42 metri non importa della Nike, di #Breaking2, del record, di Folle di corsa o addirittura della prima Maratona di Filippide. Perché stai correndo solo ma in gruppo nel palcoscenico di Piazza Duomo, con l'unico obiettivo di essere veloce, non fermarsi, toccare la mano dell'altro e far continuare questa social staffetta senza fine.


O almeno, questa è la mia opinione... e tu cosa ne pensi?

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

Il Palio dei Fiaschi a Pozzuolo Umbro

Magione e il Palio del Giogo



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....