folle-di-corsa-banner

BDC #19: Montefiascone ... Est! Est!! Est!!!


  AD AGOSTO La Fiera del vino c'è! il Palio delle botti c'è!! La gara di pigiatura c'è!!! 
Esattamente come il messo del celebre vescovo medievale, l'eno-rubrica Botte di corsa nota tali gare, tradizioni e stranezze a Montefiascone (VT) da doverle segnalare così palesemente qui, su Folle di corsa, utilizzando il medesimo Est! Est!! Est!!!


  EST! EST!! EST!!! C'è (c'è!, c'è!) a Montefiascone un vino DOC avente proprio questo strano e triplice nome nato da un episodio che riassume in sé sia la storia della città sia la superba qualità dell'uva locale. 
Nel 1111, il futuro imperatore del Sacro Romano Impero Enrico V scese in Italia per farsi incoronare a Roma da papa Pasquale II. 
Tra gli uomini del seguito c'era anche un certo Johannes Defuk, un vescovo tedesco grande estimatore di vini. Alcuni pensano fosse invece un duca ma bisogna considerare che, nella Germania di quel tempo, le due cariche potevano essere ricoperte dalla stessa persona.
Fatto sta che quando il nostro nobile viaggiava era solito farsi precedere dal proprio messo Martino, avente l'importantissimo compito di entrare nelle osterie, chiedere da bere, assaggiare e relazionare silenziosamente al prelato lasciando sulla porta della locanda indicazioni molto chiare.

Montefiascone-est-est-est

Nessuna scritta significava "vino assente o scadente, passare oltre". La particella latina EST!, traducibile in "c'è!", indicava la presenza di un prodotto dell'uva degno di sosta. EST! EST!! era invece il codice per "fermati assolutamente! Qua si beve che è una meraviglia ..."
Ora immaginiamoci il passaggio del seguito di Enrico V per Montefiascone, la vista di un EST! EST!! EST!!! e magari di un Martino esaltato che richiama l'attenzione saltellando accanto alla porta dell'osteria, conscio di aver trovato il miglior vino mai assaggiato.
Johannes Defuk si fermò per qualche giorno a Montefiascone, bevve e confermò il giudizio del sottoposto. 
Tanto che sulla via del ritorno da Roma decise di stabilirsi in quel borgo sul Lago di Bolsena.

Montefiascone-est-est-est

  L'ORIGINE DELLA FIERA Molto probabilmente Johannes alzò fin troppo il gomito, rapito in tanta quantità da tale qualità che si ammalò, lasciandoci le penne 2 anni dopo. 
Lo conferma l'epitaffio inciso sulla sua tomba nella chiesa montefiasconese di San Flaviano, forse composto dallo stesso messo-assaggiatore in un sibillino Mea Culpa
"Per un Est! di troppo qui giace morto il mio signore Johannes Defuk"
Montefiascone-defuk

Ciò nonostante, la passione del nobile tedesco per il vino locale e Montefiascone non si era esaurita con la prematura scomparsa. Nelle sue ultime volontà infatti donò alla città 24 mila scudi in moneta sonante e tutti i suoi averi a patto che, ogni anniversario della morte, venisse versata sulla lastra tombale una botticella del moscato tanto amato. 
Questa tradizione, che si svolge regolarmente almeno dal XVIII secolo, è il momento principale dell'odierna Fiera del vino di agosto a Montefiascone, rievocata attraverso un corteo storico di almeno 200 comparse.
Poi c'è il Palio delle botti e la gara di pigiatura tra le quattro contrade (S. Flaviano, Coste, Rocca, Mosse-Verentana).

Montefiascone-Palio-botti

  IL PALIO La gara delle botti si svolge sulla "salita di Mimmi", un tratto di strada di circa cento metri con una pendenza del 20%. Quattro elementi per ogni contrada spingono le botti da un quintale in sfide a due che determinano finale e finalina.
Finita questa massacrante gara sprint, arriva la pigiatura dell’uva. Un solo rappresentante a contrada ha 3 minuti di tempo per schiacciare una data quantità d’uva.
Chi produrrà più mosto avrà vinto.

Montefiascone-pigiatura


Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

Il Palio dei Fiaschi a Pozzuolo Umbro

Breaking2 together, la social maratona sprint di Milano



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....