folle-di-corsa-banner

Col SACCO che corro!


  LE CORSE NEI SACCHI Semplici, universali, tradizionali e molto, molto divertenti. Le migliaia di corse nei sacchi in Italia e nel resto del mondo sono le manifestazioni ideali di Folle di corsa.
Purtroppo, proprio gli stessi elementi che hanno consacrato queste corse saltellanti, ne hanno impedito il completo sviluppo, bloccandole prima di far raggiungere loro una certa maturità o indipendenza. 

corsa-con-sacchi

  MAI DA SOLA Già, perché una corsa nei sacchi non arriva mai da sola.
Sebbene abbia cercato in lungo e in largo (ma se sei a conoscenza di qualche eccezione non esitare a farmela notare) non ho trovato traccia di corse nei sacchi fini a sé stesse, che fossero cioè il main event di qualche manifestazione tradizionale.
Diversamente da molte delle corse trattate in questo sito, non si assiste alla nascita o allo svilupparsi di quella serie di tradizioni e tipicità tali da far monopolizzare alla corsa coi sacchi l'evento che la contiene. Perché?
A mio parere, le motivazioni sono da ricercare nella storia millenaria e nell'estrema semplicità delle corse nei sacchi, un fortunato binomio che le ha sì diffuse dappertutto, ma che al contempo le ha quasi rese banali, senza alcun carattere di unicità a differenziarle tra loro.
Così, rimanendo nel cuore della gente ma non potendo vantare grandi spiegazioni, ricorrenze storiche o curiose varianti autoctone, chi prima e chi dopo ha deciso di sopperire a questa standardizzazione unendo le corse nei sacchi ad altri giochi o sport popolari simili, nella speranza che l'unione facesse la forza.
Questa mossa si è rivelata vincente, perché ha creato e continua a creare innumerevoli manifestazioni sportive tradizionali di successo.

 PIU' PICCOLI, PALII, EVERYONE E siccome le corse nei sacchi sono tantissime e spesso hanno caratteristiche comuni, ho optato per un unico post di sintesi.
Come ho scritto sopra, la corsa nei sacchi non si trova mai da sola, ma è spesso collegata ad altri giochi tradizionali, popolari, "di una volta" come il Tiro alla fune, la Pentolaccia, l'Albero della Cuccagna, ecc.
Detto questo, la maggioranza di queste corse nei sacchi & Co. sono destinate ai più piccoli, privilegiando ovviamente sfide come Carriola o Bandiera alla ben più rischiosa impresa dell'Albero della Cuccagna. Ma la corsa nei sacchi rimane sempre un must (alzi la mano chi, da bambino, non ha mai corso saltellando in un sacco...)
Estendendo il parco gara ed esaminando ora eventi più attinenti a Folle di corsa, parte delle corse nei sacchi esistenti in Italia sono inserite come prove all'interno di Palii cittadini: Cartigliano (VI), Dairago (MI), Cingoli (MC), Rogello (CH), Arpino (FR), Fermignano (PU), Torremaggiore (FG), Capraniga (VT), Calatafimi Segesta (TP) solo per citare alcuni esempi.
Me se non siete più ragazzi o non appartenete a nessuna contrada impegnata in un Palio, le occasioni di correre coi sacchi sono molto alte. Infatti, è possibile trovare ovunque sagre, ricorrenze religiose, feste della vendemmia, fiere in cui mettersi in gioco, con i piedi dentro un sacco.

  INDIETRO NEL TEMPO In che modo potrei concludere questo strano post di Folle di corsaSemplicemente con 3 piccoli salti nel passato.

torneo-wolsthurn-cavalieri-andriano-corsa-sacchi

Medioevo. Dato che le prime corse nei sacchi sembrerebbero essersi svolte proprio in questo periodo, un tuffo nell'era di mezzo è d'obbligo. Vicino a Bolzano, tra qualche mese, il Torneo Wolfsthurn di stampo medievale e promosso dall'Associazione Cavalieri di Andriano vedrà, tra le varie prove, una particolare corsa nei sacchi.
La squadra di 5 elementi, in abiti rigorosamente medievali, dovrà entrare tutta insieme in un grande sacco e creare una strategia in modo da percorrere la maggiore distanza possibile in un solo minuto.

Anno Domini 1541. Papa Paolo III organizzava delle vere e proprie feste campestri alle quali assisteva dal suo palazzo.
In queste occasioni gli uomini, con i piedi dentro un sacco, disputavano una gara che terminava proprio sotto il balcone del Papa. Paolo III, entusiasta, si congratulava con i vincitori e offriva a tutti i concorrenti un rinfresco.

Giochi della III Olimpiade, St. Louis (USA), 1904. Pur non essendo sport olimpico, si tenne, esterna al medagliere, una gara di corsa nei sacchi. In quella stessa edizione si svolse anche una gara di Tiro alla fune, pienamente riconosciuta.

olimpiadi-louis-corsa-sacchi

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

Il Palio dei Fiaschi a Pozzuolo Umbro

Magione e il Palio del Giogo



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....