folle-di-corsa-banner

Il 12 settembre c'è il Mennea Day


  PER LA FRECCIA DEL SUD Venerdì, ovunque in Italia, tutti - specialisti e non - potranno partecipare al secondo Mennea Day e correre insieme la distanza olimpica dei 200 metri piani in onore (e purtroppo anche in ricordo) della Freccia del Sud, Pietro Mennea. E saranno 35 anni esatti da quel 12 settembre 1979 che vide Mennea stabilire il Record del Mondo nei 200 metri alle Universiadi di Città del Messico. 
In 19 secondi e 72 centesimi.


  NON SOLO 19"72 Tale prestazione fu Record Mondiale per 17 anni e, tutt'oggi, rimane un primato europeo difficilmente avvicinabile. In più, Pietro Mennea stabilì nel 1979 l'attuale Record Italiano sui 100 metri piani, in 10"01.
Oltre alle gioie del cronometro, la Freccia del Sud collezionò moltissimi tra titoli e medaglie: l'oro nei 200 alle Olimpiadi di Mosca 1980, due bronzi olimpici, un argento e un bronzo mondiali, più l'incetta di medaglie vinte a Europei, Universiadi, Giochi del Mediterraneo, ecc.
E dopo la lunga e stupenda carriera agonistica? 4 lauree, fu avvocato, saggista, politico. Sempre attivo nel sociale e nello sport. 
Da un anno e mezzo, purtroppo, Pietro non è più con noi.

  UN (MEZZO) GIRO PER TUTTI Fortunatamente la FIDAL ci offre un modo straordinario per ricordarlo. Dall'anno scorso il 12 settembre è diventato il Mennea Day.
Vuole dire che chiunque, quel giorno, potrà trovare a pochi passi da casa questa collettiva e festosa rievocazione di quei 200 metri storici. E grazie alla formula Ovunque e Chiunque, l'anno scorso il primo Mennea Day è stato un successo perché parteciparono grandi e piccini, famosi e non, addetti ai lavori e (soprattutto) neofiti della pista.

  E QUINDI? Basterebbe riaccennare alla "rievocazione storica" insita nel Mennea Day per giustificare la presenza di questa manifestazione in Folle di corsa. E ti evito una noiosa e superflua lezione di storia sui Giochi di Olimpia o sullo Stadion greco, che corrispondeva proprio a 200 metri ...
Mi preme però sottolineare l'originalità del Mennea Day, data fissa che accomuna tutta una nazione nella passione verso uno sport: ti viene in mente qualcosa di simile?
E quindi, c'è storia e originalità nel Mennea Day. Poi, a trasformarlo in una tradizione ci penseranno le Folle di corsa nelle varie città italiane.
Potrai percorrere questi 200 metri come se fossero una parata nel ricordo di Pietro. Oppure crederti Mennea mentre costruisce passo dopo passo la sua straordinaria impresa del Record del Mondo. O potresti imitare la Freccia del Sud nella sua rimonta e vittoria al photofinish nelle olimpiadi di Mosca del 1980, magari sognando di battere sul filo di lana un certo Usain Bolt ...
Ma, come disse de Coubertein, l'importante è partecipare. E, nel credo di Folle di corsa, l'importante è partecipare consapevoli di non star correndo la solita corsa, vuota e fine a sé stessa.
Io probabilmente ci sarò. E tu?

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

Il Palio dei Fiaschi a Pozzuolo Umbro



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....