folle-di-corsa-banner

La Corsa delle Bandiere di Mogliano


  FESTA DEL TRICOLORE Sabato 7 gennaio era la Giornata del Tricolore. Sono stati celebrati i 220 anni dalla prima adozione ufficiale del verde-bianco-rosso da parte di uno Stato, la Repubblica Cispadana.
E Folle di corsa, a proposito di vessilli e XVIII secolo, renderà omaggio a questa data scrivendo della Corsa delle Bandiere di Mogliano (MC).

Repubblica-cisalpina

  MOGLIANO 1744 E' così che si chiama la manifestazione estiva organizzata dalla locale Pro Loco che da XVI edizioni riporta il paese marchigiano alle atmosfere del pieno '700, a quel mese di "invasione pacifica" del borgo da parte di 5000 soldati austro-ungarici.
I reggimenti stranieri di passaggio verso il Regno di Napoli, infatti, ricevettero l'ordine di acquartierarsi in una Mogliano molto contrariata dalla decisione, certa di subire le peggiori nefandezze possibili. Eppure tutto filò liscio, anzi.

Mogliano-1744

Un po' per il naturale senso di ospitalità dei Moglianesi e un po' per la ferrea disciplina dei militari, la convivenza si rivelò pacifica e serena, fatta d’incontri, relazioni e festeggiamenti.
La quiete fu turbata una volta soltanto quando un soldato, si dice spinto dalla fame, rubò due tozzi di pane ad una popolana. Il comandante austriaco, saputolo, convocò la Corte Marziale e fece condannare a morte il subalterno. 
L'intera Mogliano tuttavia intercedette per il povero soldato, implorando clemenza e ottenendone la grazia.

Mogliano-1744

  IL CORTEO E LE BANDIERE La pacifica convivenza, purtroppo, doveva presto giungere al termine. Dopo un mese di sosta, i soldati ricevettero l'ordine di mettersi in marcia e lasciare Mogliano.
Il paese, sconfortato dalla notizia, decise di solennizzare l'addio con un maestoso corteo che sfilò per le vie del borgo in un tripudio di gente, lusso, gonfaloni, stendardi e bandiere, dando un più che adeguato saluto alle truppe. E la voce di questo episodio giunse fino all'imperatrice Maria Teresa d'Austria che, in segno di riconoscimento, insignì a Mogliano il titolo di "Città".

corsa-bandiere-cambio

Oggi, corteo storico e solenne lettura del diploma sono ancora al centro di Mogliano 1744, insieme a taverne d'epoca, visite guidate, animazione nei borghi, musica, teatro e, ovviamente, la Corsa delle Bandiere.

  LA CORSA DELLE BANDIERE La corsa, insieme ai punteggi assegnati alle 5 contrade per il Miglior Allestimento Storico, determina il vincitore del Palio di Mogliano.
Santa Caterina, San Gregorio, Santa Maria, San Michele e San Nicolò rappresentano ognuna una parte della città, ciascuna legata ad un'antica famiglia nobiliare e ad una bicromia caratteristica. 

corsa-bandiere-arrivo

Questi colori si ritrovano nelle bandiere in mano ai 3 frazionisti di ogni contrada, in uno svolazzante testimone di questa corsa a staffetta per le vie del centro storico. 
Perché il regolamento parla chiaro. Le bandiere in corsa di Mogliano devono essere tenute alte e in modo che possano sventolare liberamente.  


Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

Il Palio dei Fiaschi a Pozzuolo Umbro

Breaking2 together, la social maratona sprint di Milano



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....