domenica 25 settembre 2016

Lo strano Palio di Codogno


PER TUTTI Una quindicina di giorni fa si è corso il 7° Palio podistico di Codogno (LO), una normalissima staffetta a squadre organizzata dal Gruppo Podistico Codogno '82 e aperta a tutti.
A tutti i gruppi iscritti alla Federazione Italiana Amatori Sport Per tutti (FIASP).

palio-podistico-codogno-fiasp

E ALLORA? E allora c'è di strano che apprezzo le folle di corsa. 
C'è di strano che mi piacciono quei Pali, come a Codogno, dove si ridefinisce il concetto di "questione sportiva privata" dimostrando comunque un attaccamento verso la propria competizione, il proprio passato, la propria squadra ... esattamente come ad un qualsiasi altro Palio.
C'è di strano che amo queste corse su più giri nei centri storici cittadini, dove ad ogni tornata tra pavé, cambi di direzione e luoghi storici, passi a pochi centimetri da un pubblico che impari a conoscere e davanti al tuo team che ti supporta sempre come non mai.
E c'è di strano che adoro le staffette, un misto di sforzo individuale e di squadra. 

palio-podistico-codogno-fiasp-staffetta

sabato 17 settembre 2016

Il Palio di Parma: dal 1314 a domani

post-numero-100-folle-di-corsa

OGGI E DOMANI Il Palio di Parma di questo weekend, farà dimenticare certamente i prodotti tipici della Città Ducale, il prosciutto Crudo e la musica lirica. 
Beh, oddio, forse ho esagerato ...
Eppure, le 3 sfide che si correranno domenica tra le 5 Porte medievali di Parma rappresentano comunque una sublime delizia e una perfetta sinfonia di tradizioni.



UN PO' DI STORIA Come ci riferisce quello straordinaria fonte e " "blog" " del tempo che è il Chronicon Parmense, correva l'anno 1314 e Ghiberto da Correggio, signore della città di Parma, decise di creare un'alleanza con la potente famiglia rivale sposando Maddalena Rossi. 
Il fidanzamento avvenne a Ferragosto e Parma, già in festa per la ricorrenza della Santa patrona Santa Maria Assunta, raddoppiò i festeggiamenti per quel lieto annuncio carico di significato politico.

palio-di-parma

E qui abbiamo la prima notizia del Palio, chiamato Corsa dello Scarlatto da quel drappo di colore rosso che rappresentava il premio dei vincitori. Negli anni successivi, il Palio viene sempre riproposto il 15 agosto iniziando ad essere regolato con precisione dagli Statuti Cittadini dal 1316 al 1325 e poi nel 1347.   
Da queste leggi sappiamo inoltre che si giostrava a cavallo con armi cortesi e che il Comune di Parma, visto il fine anche di addestramento militare del popolo della manifestazione, forniva ai partecipanti lance ed un paio di lunghe calze o calzoni di colore differente per rendere riconoscibili le diverse squadre in azione.
Ma già nel Quattrocento, cessata l'esigenza di coinvolgere i cittadini comuni per scopi bellici, la giostra equestre divenne tanto costosa da diventare un appuntamento ristretto ai soli nobili, parmensi o meno.

giovedì 8 settembre 2016

Il Palio "formaggioso" di Caramagna Piemonte


CARRETTI E ROBIOLE Altro che Palio petaloso come a Castiglione del Lago (vai a Tulipani in corsa a Castiglione del Lago). 
Ogni anno, la quarta domenica di settembre, Caramagna Piemonte (CN) festeggia la sua patrona la Beata Caterina de Mattei con una sfida tra i cantun a suon di corse, carretti e, soprattutto, formaggi.
Perché se inizialmente si correva con una forma di Grana Padano sulle spalle, ora lo si fa spingendo una carriola piena di Robiole Osella.

palio-robiola-osella-caramagna-piemonte

ALLE FATTORIE ... Per favore, niente facili battute sull'Osella Corse che gareggiava in Formula 1 negli anni '80. 

osella-corse-formula1

E guarda, se tu mi prometti di trattenerti e non fare commenti brillanti su ruote, motori, Osella e corse, io cercherò di non annoiarti con la storia dell'Osella Veneta, la moneta-medaglia che per più di due secoli fu il dono natalizio degli ultimi Dogi della Serenissima.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...