folle-di-corsa-banner

Verso la quaresima con la Corsa dei Pancake


  MARTEDI' GRASSO (O DI CONFESSIONE) Il carnevale è finito per tutti e, ormai, si guarda alla Pasqua. Questo passaggio dalla baldoria alla penitenza nel mondo anglosassone avviene in modo molto particolare, nella giornata di martedì grasso.
E' Shrove Tuesday (dal verbo To Shrive, confessare) o Pancake Day, occasione che vede la frittella avere un ruolo gastronomico, propedeutico al digiuno quaresimale ed anche sportivo.
Una delle principali tradizioni, infatti, è correre facendo saltare i pancake in padella.


  QUARESIMA: PENITENZA O DIGIUNO? Martedì grasso, Shrove Tuesday, Quaresima, penitenzadigiuno. Non ci potrebbe essere post più adatto per chiarire l'esistenza del doppio carnevale, ambrosiano e romano.
Mano al calendario.
L'inizio della Quaresima (e quindi la fine dei bagordi) è sempre 40 giorni prima di Pasqua, quest'anno il 5 aprile. La sola differenza tra i due riti risiede nella scelta di privilegiare, in questo tempo di contrizione, la penitenza o il digiuno.
Dove è presente il rito ambrosiano (Milano e la sua arcidiocesi) rimane il conteggio più antico, basato sui 40 giorni di penitenza che portano fino all'inizio del Triduo Pasquale. Dal Giovedì Santo si arriva esattamente alla prima domenica di Quaresima.
Invece, il resto del mondo cristiano segue il conteggio del rito romano, adottato agli albori del medioevo e di un secolo più giovane rispetto al metodo precedente. Questa volta, i 40 giorni sono di digiuno e partono dall'annuncio solenne della Resurrezione del Sabato Santo. Tuttavia, il calcolo dei giorni di astinenza non dovrà tenere conto delle 6 domeniche incontrate nell'enumerazione.
Così, il martedì grasso (per gli inglesi Shrove Tuesday) segna la fine del carnevale, mentre il mercoledì delle Ceneri dà avvio alla Quaresima. Ma i milanesi avranno qualche giorno in più, cioè fino al sabato, per poter indossare le maschere.

  PANCAKE DAY E anche nel mondo anglosassone, dopo lo Shrove Tuesday arriva il digiuno. Quindi perché darci dentro a fare pancakes?
Da un lato per celebrare degnamente l'ultima possibilità di abbandonarsi ai piaceri della gola, dall'altro per finire tutto e non farsi tentare da cibi grassi come uova, burro e latte vietati nel periodo di avvicinamento alla Pasqua.

olney-corsa-pancake

Se la prima ricetta del pancake è attestata in Inghilterra nel 1434, solamente di un decennio più recente è l'origine della Corsa dei pancake (Pancake Race).
Siamo nel 1445 ad Olney, nel Buckinghamshire (100 km circa a nord di Londra). Si narra che una donna, attardatasi a cucinare le frittelle per Shrove Tuesday, sentì suonare le campane per la messa. Non volendo arrivare in ritardo e nemmeno lasciare a metà quanto stava preparando, corse in chiesa con ancora il grembiule mentre, sulla strada, finiva di far saltare il pancake nella padella sfrigolante.

  TRADIZIONI PIU' O MENO SPORTIVE Oggi, generalmente, non ci si discosta molto da quella prima corsa di 500 anni fa. 
Le protagoniste principali sono le donne che, armate di grembiuli e padelle, corrono in gruppo verso la chiesa. Ovviamente, il pancake non deve mancare e va fatto obbligatoriamente saltare per tre volte durante la gara. La vincitrice avrà l'onore di servire il proprio pancake al campanaro (bellringer), dal quale riceverà il bacio della pace come ricompensa e, leggendo tra le righe, il perdono per il ritardo e l'inconsueto affronto alla religione del 1445.
Anche bambini e uomini più o meno illustri (compresi i politici inglesi delle Camere dei Lords e dei Comuni) di Regno Unito, paesi del Commonwealth e Stati Uniti hanno le proprie Pancake Race.

fotofinish-corsa-pancake

Inoltre, sempre legate ai pancakes e al martedì grasso, sono nate altre tradizioni un po' meno sportive. In Galles per esempio, finito di correre e di preparare le frittelle, i più piccoli avevano il compito di buttare in strada le pentole appena utilizzate, rimarcando così l'inizio del digiuno quaresimale. Per le giovani donne da marito di Scozia e Irlanda, invece, fino a qualche anno fa i pancakes di Shrove Tuesday avevano il ruolo di pronosticare le possibili nozze entro l'anno.
Sfortunatamente, queste tradizioni legate al martedì grasso anglosassone sono quasi scomparse. Eppure la Pancake race continua ad attrarre, ad essere seguita e ad essere corsa, mentre si fa saltare un pancake in padella.


Commenti

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

Il Palio dei Fiaschi a Pozzuolo Umbro

Magione e il Palio del Giogo



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....