folle-di-corsa-banner

Sabato sera da Cannobio alla Luna la 50ma Marcia dei Lanternitt



Non c'è che dire, scopro le cose sempre troppo tardi. O meglio, troppo tardi per me.
Ma per chi domani sera 27 gennaio non sapesse cosa fare, mi sento di consigliarvi la 50ma Marcia dei Lanternitt di Cannobio (VB).
Perché, in fondo, chi di noi non ha mai desiderato raggiungere la luna a piedi e con una lanterna?

Questo è un post di corsa, quindi devo trattenermi. I voli pindarici di Folle di corsa li lasciamo al post dell'anno prossimo, quando voglio partecipare alla Marcia del 2019.
Alla Marcia dei Lanternitt (lanterne) non si corre, ma si cammina in notturna con una lanterna in mano, salendo per il sentiero che da Cannobio arriva fino ai paesi di Viggiona e Trarego.
Ci si ritroverà alle 17.00 in Piazza Angelo Custode e, dopo i corni delle Alpi, stuzzichini e vin brulè, si partirà alle 18.00 con arrivo due ore dopo e cena sociale.
Tutto in un clima di cordialità nato e perpetuato dal 7 gennaio 1969.

Quella sera di 49 anni fa l'Associazione Culturale Zabò stava consumando la tradizionale cena a base di luganeghe (salsiccie) del dopo processione della Santissima Pietà di Cannobio. Ad un certo punto Carmine Vittore, nel mezzo di una discussione sull'imminente conquista americana della Luna, se ne uscì con una mezza idea: “u sares bel andà a Vigiona a peè col lanternin" ("sarebbe bello andare a Viggiona a piedi con le lanterne").
Questo perchè la Luna lassù, a Viggiona, era (ed è ancora!) un ristorante.
E così, la sera del 25 gennaio si avviarono per la prima volta dando inizio alla tradizione della Marcia dei Lanternitt.
Una tradizione che richiama sempre più "astromarciatori notturni" e che non si è mai arresa, nemmeno in quegli anni con un metro di neve sotto i piedi.


Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

La carica dei post mai dimenticati

Correre (e camminare) con la Bandiera Azzurra Fidal-Anci



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....