folle-di-corsa-banner

BDC #6: il Palio dei Castelli (Castiglione Olona)


  UNA STRANA MARATONA Il capitolo numero 6 di Botte di corsa si sofferma sul Palio dei Castelli di Castiglione Olona (VA), solitamente in scena nella seconda e terza settimana di luglio.
Insieme alle rievocazioni storiche, la protagonista di questa manifestazione è la Corsa delle Botti in cui i rappresentanti dei rioni, posizionati al via secondo l'ordine d'arrivo della precedente Corsa dei Cerchi dei ragazzi, danno origine ad un'estenuante gara piena di insidie.


  DAL 1972, XXXIX EDIZIONI Fu più di 40 anni fa che nacque il Palio dei Castelli, un affascinante modo per rievocare ed evidenziare episodi della storia di Castiglione Olona poco noti. Infatti, ogni edizione ha un diverso tema storico di riferimento.
Si inizia la sera del venerdì, con il corteggio in cui sono presenti il Capitano del Paliole autorità cittadine, i Capitani degli 8 rioni (Centro Storico, Ciapa, Madonna di CampagnaFilisera, Falcetta, Gornate, Careno, Somadeo) e, soprattutto, il nuovo Pallium. Questo drappo dipinto che andrà ai vincitori viene benedetto all'arrivo del corteo davanti all'antica Collegiata di Castiglione Olona.
Il giorno dopo prendono il via le mostre, gli stands e gli altri eventi che accompagneranno tutto lo svolgimento della manifestazione.
La domenica ritorna il corteo storico del venerdì, diretto questa volta al castello di Monteruzzo, dove vi sarà la pubblica lettura del Bando, l'investitura del Capitano del Palio a suprema autorità (con tanto di consegna delle chiavi del borgo da parte del sindaco) più la presentazione dei rioni e dei loro Capitani. Poi spazio ai giovanissimi per la Corsa dei Cerchi che determinerà lo schieramento di partenza della Corsa delle Botti. Premiati i più piccoli, è il momento della pesatura delle botti e la relativa assegnazione ai Rioni mediante sorteggio.
Dopodiché, una settimana esatta di suspense e ultimi preparativi.

castiglione-olona-corsa-cerchi

La domenica successiva, un corteo storico di centinaia di figuranti cala la città lombarda nel tema dell'anno. Gli sbandieratori di Alba introducono all'attesissima Corsa delle Bottialla quale vi assiste un folto pubblico disseminato lungo tutto il tracciato.
Incoronazione solenne del rione vincitore, spettacolo rievocante il tema scelto e, infine, fuochi d'artificio.

  UN COLPO AL CERCHIO ... L'ordine di partenza della Corsa delle Botti è in mano ai rappresentanti di ogni rione compresi tra i 7 e i 13 anni, di entrambi i sessi. Partendo tutti in linea, dovranno spingere il cerchio di legno con le mani e senza mai sollevarlo da terra, in una lunga gara a staffetta di quasi 2 km. 
E i ragazzi si sentono parte del Paliosia perché determinano la griglia di partenza della Corsa "dei grandi" sia perché, soprattutto, rievocano le antiche sfide dei coetanei all'interno dei laboratori dei bottai, dove i cerchi erano elementi essenziali per la fabbricazione delle botti.

castiglione-olona-palio-corsa-botti

  ... E UNO ALLA BOTTE Pur determinando l'ordine di partenza tramite la loro competizione, i più piccoli solo in minima parte sono responsabili dell'esito del Palio
Infatti, la distanza tra una posizione e l'altra al momento del via della Corsa delle Botti è poco più di un giro di botte, cioè 2,5 metri. E il traguardo si raggiunge dopo 2 km di asfalto, ciottoli, sterrato, tornanti, sterzate, salite infinite e leggere discese.
In più le botti pesano circa 50 kg e contengono dell'acqua che, muovendosi durante la corsa, le rende irrequiete e imprevedibili. Una volta sorteggiate, ogni rione personalizza la sua botte con il proprio stemma.
Colori e disegni distintivi sono anche sugli abiti (e spesso sui volti) dei 5 bottari che saranno liberi di creare una strategia per far rotolare con le mani la loro botte più veloce degli altri. Il Palio dei Castelli è uno dei pochi ad essere aperto, cioè a non richiedere agli atleti nascita o residenza in loco.
Però attenti, bottari. La Corsa non termina sorpassato il traguardo nel parco del castello di Monteruzzo, ma al posizionare la vostra botte in piedi nello spazio apposito, pochi metri più in là. Solo allora potrete dire di essere arrivati primi, ricevere il Palliumconservare nel rione la Coppa dei Castelli fino all'edizione successiva.
Volete averla tutta per voi? Semplice, dovrete essere i primi a vincerla per 3 volte nella Corsa delle Botti di Castiglione Olona.


Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I 5 post più letti

Mandato all'Inferno(Run)

BDC #16: non solo Palio delle Botti a Manciano

La Corsa degli Zombi: un post-apocalittico

Il Palio dei Fiaschi a Pozzuolo Umbro



RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....