Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016
folle-di-corsa-banner

Domenica a Fermignano il 52° Palio della Rana

Immagine
  TI PREGO, NON SALTARE ... Questa è la supplica che, la prima domenica dopo Pasqua, gli scariolanti in corsa a Fermignano (PU) rivolgono a chi devono portare nella carriola fino al traguardo.  Sopra al mezzo spinto a tutta velocità, si trova infatti quella rana che potrebbe spiccare un bel balzo senza alcun preavviso. Senza preoccuparsi dell'immediata frenata del contradaiolo per riprenderla o dello storico Palio della Rana di Fermignano di cui fa parte.

  ERA IL 28 SETTEMBRE 1607 e Francesco Maria II Della Rovere (15° Conte di Montefeltro e ultimo Duca di Urbino), esasperato dalle continue istanze del Castello di Fermignano, decise di dargli l'indipendenza comunale che tanto desiderava. L'ormai popoloso centro marchigiano si separava così dal Municipio d'Urbino, vedendosi riconosciuto un proprio Consiglio Municipale composto da 24 consiglieri (10 del Castello e gli altri dalle Ville circostanti) e convocato per deliberazione di tre uomini di fiducia del Duca Francesco…

Inno al Gioia di Scicli

Immagine
  "PROCESSIONE" DI PASQUA Ti avviso subito. Questo post sulla Pasqua di Scicli (RG) sarà diverso dai soliti presenti su Folle di corsa, privo dei consueti capitoletti e basato sul testo di una canzone di Vinicio Capossela.  Strofa per strofa, ritornello per ritornello, ci addentreremo sempre di più nella seguitissima e movimentata Festa dell'Uomo Vivo, di quel settecentesco Cristo Risorto definito affettuosamente il Gioia portato a spalla per la città.  Giravolte, corse, scatti, sbandate, sbilanciamenti della Statua tra la folla sono infatti proprio il segno di quella gioia (anzi, di quel Gioia) ritrovata. 
E mentre leggi, ti consiglio di entrare nel clima della Pasqua di Scicli ascoltando L'Uomo Vivo (Inno al Gioia) di Vinicio Capossela che trovi qua sotto.

Ha lasciato il calvario e il sudario  Ha lasciato la croce e la pena  Si è levato il sonno di dosso e adesso per sempre per sempre è con noi Dopo la contrizione della Quaresima e il dolore liturgico per gli avvenime…

Il Post di San Patrizio

Immagine
  17 MARZO Per differenti motivi, Irlanda e Italia hanno entrambe a cuore la data del 17 marzo. E questo curioso gemellaggio tra nazioni non finisce qui, legandosi anche al Pozzo di San Patrizio. Ma Folle di corsa cosa c'entra in tutto questo? Lo capirai dopo aver corso sempre più giù tra lettere, parole, righe e paragrafi.   Là, in fondo al post di San Patrizio, troverai come premio 3 idee di corse, 3 progetti estratti da quell'inesauribile Pozzo di San Patrizio rappresentato dalla nostra storia, cultura e tradizione.

  IRLANDA E ITALIA17 marzo significa San Patrizio e San Patrizio significa Irlanda. Nel giorno dell'anno dedicato al suo patrono, la nazione del trifoglio si ferma e si tinge di verde, aspettando le consuete parate cittadine. Nello stesso momento, fuori dall'isola, il Saint Patrick's Day (o Paddy's Day) è paradossalmente quasi più sentito che in patria: Montréal, New York, Chicago (dove il fiume diventa verde) e Boston sono solo i più famosi pezzi …

Tulipani in corsa a Castiglione del Lago

Immagine
  UN PALIO PETALOSOFolle di corsa dà il benvenuto alla parola del momento a modo suo, scrivendo del Palio e della Festa del Tulipano che andranno in scena tra un mese a Castiglione del Lago (PG).  Manifestazione e corsa umbre, infatti, sono talmente ricolme di petali da rispecchiare pienamente quell'aggettivo che ormai ha conquistato tutti (clicca qui per leggere la storia di petaloso).  

50 ANNI In programma dal 6 al 10 aprile, quest'anno la Festa del Tulipano compie mezzo secolo di vita. Nel 1956, infatti, furono alcune famiglie olandesi impegnate nella coltivazione dei bulbi sulle rive del Lago Trasimeno a portare in paese l'usanza di festeggiare l'arrivo della primavera addobbando finestre, balconi e piccoli carri con il primo fiore, ancora troppo corto per essere venduto.  Ora, sebbene gran parte del terreno agricolo riservato ai tulipani sia stato destinato ad altre colture, l'Associazione Turistica Pro Castiglione ha fatto sua la manifestazione allargando lo …

Gli scalini di Amalfi e le Corse di Sant'Andrea

Immagine
  STAIRWAY TO HEAVEN Lo so, accostare la canzone dei Led Zeppelin alle annuali Corse di Sant'Andrea sugli scalini del Duomo di Amalfi (SA) forse è troppo.  Ma rende bene l'idea. Quell'idea di una scala sacra, di un momento santo, di un evento magico e di un paradiso amalfitano fatto di storia, natura, cultura e tradizioni.  Tutto, come per Stairway to Heaven (per sentirla mentre leggi, clicca qui), amalgamato in una splendida canzone di scalini e paradiso che Folle di corsa non poteva non ascoltare.

  AMALFI E SANT'ANDREA E ora ripassiamo un po' la storia di Amalfi attraverso il suo Patrono e protagonista della nostra Corsa, Sant'Andrea.  Primo tra gli apostoli ad essere chiamato da Gesù, il martire della Croce a X entrò nel cuore della città nel Duecento, quando l'apice della potenza politica e commerciale della Repubblica Marinara era ormai passato da qualche generazione. Ora Amalfi era in mano ai Normanni e trovava in Genova, Pisa e Venezia forti concorre…
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....