Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2014
folle-di-corsa-banner

BDC #3: i 12 Sabati (e fatiche) di Dro

Immagine
  IL VOTO, LA FESTA, IL PALIO Ad un mese di distanza da BDC #2, ecco il terzo capitolo di Botte di corsa, l'eno-rubrica di Folle di corsa. Questo nuovo appuntamento sarà dedicato all'impegnativo Palio delle botti di Dro (TN), vera e propria Fatica inserita nell'annuale rievocazione dello storico Voto di S. Abbondio(o dei 12 Sabati).

  31 GENNAIO 1632 E' appena passato il flagello della peste Manzoniana, quella del 1630. La magnifica Comunità di Dro e Ceniga decide di lodare Dio ed i Santi Sebastiano e Rocco (protettori contro le epidemie) per essere statti conservatti illesi et liberi dalla peste con un voto, sotto forma di patto pubblico giuridicamente vincolante. Strano? Forse per noi contemporanei, ma all'epoca (e dire che si era nella parabola discendente di tale prassi) perfettamente normale in una società profondamente devota e, soprattutto, che ricorreva al notaio per qualsiasi evenienza.  Ed ecco ciò che venne sottoscritto dalle autorità civili e religiose il …

Dentro la Babbo Running di Milano

Immagine
  SUCCESSO STRAORDINARIO Sabato scorso a Milano si è corsa la prima tappa della quarta edizione della Babbo Running, marcia non competitiva di 5 km dal tema natalizio. E io c'ero, testimone di uno straordinarioevento entrato ormai nel cuore dei milanesi.

  NELLA GIORNATA PIÙ CORTA E ora subito un paradosso. La Babbo Running di Milano si è disputata nel giorno più corto che ci sia e lo stesso avverrà tra pochi giorni a Bergamo. 13 dicembre contro 21 dicembre. Cosa succede? Astrologicamente dovrebbe avere ragione Bergamo, dove i Babbi Natale scatteranno proprio nel Solstizio d'inverno, il 21 dicembre. Milano, invece, è stata invasa dal lunghissimo serpentone natalizio a Santa Lucia (13 dicembre), tradizionalmente conosciuto come il giorno più corto che ci sia. Avendo corso a Milano, è giusto che condivida con te una spiegazione in merito al 13 dicembre proprio in un post di Folle di corsa, sito specializzato in folklore e tradizioni. Se poi sia chi scrive sia chi legge bazzica il m…

Il (super) day-after da Folle di corsa

Immagine
  E VISSERO TUTTI FELICI E CONTENTI ? Fine. Così terminano quasi tutte le fiabe. Oppure è la conclusione sottintesa in molti film di supereroi. Ecco la vittoria del buono che, dopo un epico scontro dall'esito incerto, riesce a sconfiggere il cattivo, riportare la pace, salvare il mondo e poi ... titoli di coda. Cerca ora di immaginare cosa potrebbero nascondere quelle scritte che scivolano via lontano dallo schermo. Ciò che succede dovrebbe essere molto simile a quanto accade, almeno per il sottoscritto, il giorno dopo di una corsa, soprattutto se strana e folkloristica come quelle presenti su Folle di corsa.
  ESAGERO. FORSE. Visualizziamo nella nostra mente il probabile day-after, in due scene parallele.  Supereroe da una parte, io (per Folle di corsa e in nome degli altri runners) dall'altra. Medesimo scenario.  Marciapiede all'incrocio di due strade cittadine trafficate. Una mattinata un po' grigia. Non troppo presto. Nello strombazzare delle auto, dei motorini, degli aut…

Lettera ai krampus (e ad un lettore attento)

Immagine
  TEMIBILISSIMI KRAMPUS, tra poche ore calerete in moltissimi paesi di Alto Adige, Austria, Baviera, Friuli e Veneto alla ricerca di bimbi cattivi e di chiunque altro si sia comportato male. Sebbene mi trovi lontano dal Vostro consueto terreno di caccia, Vi invio questa lettera poiché mi aspetto, da un momento all'altro, di udire i Vostri tetri campanacci, percepire sulla nuca il Vostro diabolico fiato, sentire i colpi delle Vostre fruste.
  SONO SICURO, infatti di aver attirato le Vostre terribili attenzioni a causa del mio recente post a Voi dedicato. Può darsi che l'abbiate ritenuto indegno, spavaldo, un valido motivo per porre il sottoscritto in cima ai Vostri pensieri. In tal caso, Vi chiedo umilmente scusa. Sicuramente, nella Vostra secolare (se non millenaria) esperienza, sarete andati più a fondo, scandagliando parola per parola, bit per bit questo mio blog aperto da pochi mesi. Di certo, miei oscuri krampus, merito la Vostra furiosa condanna solo per ardire, tra pochi gior…

Krampus, o non krampus, nessun dilemma. Corri.

Immagine
  UNA TRADIZIONE DA FAR SPAVENTO La sera del 5 dicembre l'arco alpino di cultura tedesca (Alto Adige, Austria, Baviera, parte di Friuli e Veneto) sarà invaso dai diabolici krampus, terribili accompagnatori di San Nicolò. Queste creature, a dir poco rudi, si lanciano all'inseguimento di chiunque reputino troppo spavaldo o poco pentito per il comportamento tenuto durante l'anno. Inutile dirti che il tutto si trasforma in una folle corsa tra krampus e nonkrampus.

  I KRAMPUS E SAN NICOLO' Ma ridurre quella notte solo a questo sarebbe sbagliato. Tutto inizia al calar del sole, quando gruppi di krampus scendono dalle montagne o escono dai boschi. Le torce e i campanacci che si portano dietro annunciano questi demoni dalle maschere spaventose, coperti di pellicce di caprone, muniti di corna e artigli. C'è chi dice che krampus significhi proprio "artigli" e chi propone una derivazione dal termine bavarese per "morto, putrefatto, antico". Ma ai krampus giun…
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


RICORDA, NON BISOGNA ESSERE ATLETI PROFESSIONISTI PER SEGUIRE LE ORME DI FOLLE DI CORSA.
BASTA INFORMARSI, EVITARE DI LANCIARSI IN IMPRESE AL DI SOPRA DELLE PROPRIE CAPACITA' E RICORDARE DI PREPARARSI ADEGUATAMENTE ALL'EVENTO CON QUALCHE ALLENAMENTO SPECIFICO ....